vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Avolasca appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Alessandria

Storia

Il toponimo sembra derivare da "Aolasca", "Aulasca", "Olasca", trasformato nel dialettale "uraska", ma anche da "Agolasca", "Agulasca" e "Augolasca".
L'etimo è da ricercare nel cognome gallico "Avolus" unito al suffisso -ASCO di origine ligure oppure nel nome proprio longobardo "Audelahis", da cui sarebbero derivate le forme "Audelascus" e "Audelassi". Da escludere è, invece, l'origine della denominazione da AVILLIUS.
Le sue origini risalgono all'epoca medievale. Inizialmente di appartenenza al comitato e all'episcopato del comune di Tortona, passò, più tardi, sotto il dominio feudale di alcune famiglie genovesi, che segnò il suo conseguente coinvolgimento nelle vicende della valle Grue. Nell'anno 1635 venne sancita la sua totale indipendenza quando diventò parrocchia autonoma staccata da Palenzona.
Tra i monumenti di maggior valore storico-architettonico figurano: la parrocchiale di San Nicola (illuminata con fasci di luce policrome) costruita sulle fondamenta, ancora visibili, di un antico castello; in frazione Palenzona la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, risalente ai primi dell'Ottocento, posta su un colle in bella posizione panoramica e, infine, il "tempio del ricordo" una stelo in ricordo dei bersaglieri deceduti nella seconda guerra mondiale.